Francesco Brunello

Sebastiano + Alessandra

Castello di Corticelli - Piacenza

Devo, innanzitutto, ringraziare Giorgia, di Giorgia Planner. Perché è riuscita ad organizzare, nonostante i tanti divieti del periodo, un evento in linea con l’idee e i sogni di Alessandra e Sebastiano al Castello di Corticelli, superando anche ogni mia aspettativa.

Vi ricordate dell’atmosfera che si vive al Castello di Corticelli, tra le colline piacentine? Vi ho già portato con me nel borgo medievale risalente al XV secolo quando vi ho raccontato della storia di Tommaso e Valentina. Oggi, torniamo proprio lì per il grande giorno di Sebastiano e Alessandra. Pochi, ma buoni, invitati a causa delle restrizioni in materia di mantenimento epidemiologica che ha coinvolto il mondo del wedding e non solo.

E’ vero, hanno dovuto restringere la lista degli invitati fino a 30 persone, numero consentito dal DPCM in corso per la cerimonia dei matrimoni. Hanno dovuto rinunciare ai balli sfrenati insieme a tutti i loro amici. Ve lo assicuro, avevano gli occhi pieni di gioia – sì, di quella che ti fa dire, davvero con le lacrime agli occhi, “Ce l’abbiamo fatta!” dopo mesi e mesi di incertezza e indecisione dovuti al momento storico che abbiamo, e stiamo, vivendo.

Un abito di seta bianco liscio, senza pizzi, merletti o paillettes, solo pura seta bianca in tutta la sua eleganza che solo un tessuto come questo, proveniente dal lontano Giappone, è capace di trasmettere solo al tatto, o alla vista e una cerimonia molto intima ma ricca di emozione sotto gli occhi attenti dei loro bassotti, gli invitati d’eccezione di oggi, che si è conclusa con un caloroso applauso non appena Giorgia, che per l’occasione ha indossato le vesti di consigliere comunale, ha pronunciato queste parole: “[…] Dichiaro in nome della Legge che siete uniti in matrimonio!”

Tolta la fascia tricolore Giorgia ha raggiunto la florist, nonché parte della sua famiglia con cui condivide la passione per il suo lavoro, che per l’occasione ha trasformato una delle sale interni, in vero stile medievale, del Castello di Corticelli in un luogo incantato tra composizioni create con fili di ferro, spighe di grano, margheritine bianche e gialli e fiori di campo, in vero stile rural-chic.

Tutti gli ospiti possono prendere posto: nel frattempo Giorgia allestisce il tavolo della naked cake scelta per l’occasione da Alessandra e Sebastiano e dopo gli ultimi scatti della giornata, saluto la coppia di neo sposi, ringraziandoli, come faccio sempre, di essersi fidati di me, di aver creduto in Giorgia e aver assecondato le sue parole quando li rassicurava dicendo che sarebbero riusciti ad esaudire i loro sogni nonostante le restrizioni dovute al COVID-19.

Più che mai come questa volta, l’amore non si può fermare!

Per informazioni sul servizio fotografico del tuo matrimonio, scrivimi!