Francesco Brunello

Cinzia + Isaia

Villa Trivulzio - Omate

Appena rientrati dalle vacanze, Milano era deserta ed ero pronto per una giornata piena di divertimento, e di balli!
Cinzia è già in Villa Trivulzio pronta per iniziare il trucco, Isaia è in una delle suntuose stanze di Palazzo Parigi in centro a Milano insieme ad uno dei suoi testimoni di nozze, nonché migliore amico, e ai suoi genitori: l’altro testimone sarebbe arrivato da lì a poco, il volo da Dubai aveva fatto qualche minuto di ritardo ma non si sarebbe mai perso la preparazione di Isaia (e poi, avrebbe dovuto accompagnare lui Isaia in chiesa e non avrebbe di certo potuto far tardi)! Fin da subito mi sono accorto del legame che univa questi tre ragazzi, la loro passione era il loro lavoro ed erano, per di più, riusciti ad unire due mondi totalmente diversi, la danza e il mondo delle ‘supercar’ da rally su strada (hanno anche partecipato, sempre insieme, alla competizione Gumball 3000, corsa non competitiva su strada)
Abito tutto d’un pezzo per Isaia, fodera interna della giacca personalizzata così come
i gemelli e la camicia; per Cinzia, invece, un abito con corpetto a cuore firmato Nicole Spose spiccava, lasciando anche me senza molte parole, all’ingresso di Villa Trivulzio, che viene descritta nel 1728 da un barone dell’epoca così “una delle più signorili, delle più amene, e delle più cospicue dello Stato di Milano: e più ancora dilettevole, e gioconda vien resa dalle generose, e famigliari maniere, colle quali in essa i suoi Amici accoglie”.
Tutto è pronto, tutti gli invitati sono intrepidi nel vedere Isaia arrivare (sì, ammettiamolo, anche per avere un po’ di ristoro dal caldo infernale del 25 agosto).
La chiesa è letteralmente gremita di gente, Isaia è super emozionato e il coro (formato da alcuni parenti di Isaia e Cinzia) inizia a cantare: Cinzia sta per entrare. Una cerimonia ricca di emozione, sia il papà di Isaia che il papà di Cinzia non hanno trattenuto le lacrime, regalando anche a me, momenti difficili da dimenticare; ricordo anche un aneddoto particolare di Don Alessandro, che durante la messa ha specificato che andrebbe messo uno specchio sull’altare, così da mostrare agli sposi ciò che succede alle sue spalle (è proprio questo che intendo quando vi parlo della ‘necessità’ di lavorare in due, per non perdere le reazioni di chi sta dietro di voi e che, senza di noi, non potreste mai vedere, e ricordare – proprio come per Maria, che è riuscita a ‘vedere’ suo papà, uomo d’altri tempi, emozionarsi davanti al suo sì).

Il sole è nel suo picco di emissione del calore, e sì cari Isaia è Cinzia è ora di andare a bere qualcosa di fresco! A Villa Trivulzio tutto è pronto, la piccola Cherì insieme a Simone, il prestigiatore, intrattengono tutti gli invitati prima di potersi scatenare a ritmo di musica. Non riesco a dire altro se non ‘che festa da s-ballo’: Isaia e Cinzia sono una coppia di ballerini da sala professionisti a livello mondiale e insieme ai loro amici – anche loro ballerini professionisti- ,  alla zia Lucia e alla band sudamericana hanno dato vita davvero ad uno spettacolo indimenticabile!

Per informazione sul servizio fotografico del tuo matrimonio scrivimi!

Guarda le altre fiabe