Francesco Brunello

sabrina + alberto

valle delle sfingi - Verona

Sono molto contento e lusingato quando ricevo mail di coppie di fidanzati che mi scrivono che hanno visto l’ultimo servizio fotografico postato su Instagram e gli piacerebbe anche a loro avere qualche scatto: in questo caso, però, sono ancora più lusingato perché Alberto è un fotografo che mi ha aperto le porte della sua casa-studio e insieme a Sabrina, la sua compagna della vita, mi hanno fatto scoprire un posto, la cosiddetta Valle delle Sfingi, non così lontano da casa, che mi ha lasciato senza fiato.

Alberto, che nella vita è un fotografo professionista, questa volta si trova davanti alla macchina fotografica insieme a Sabrina e, insieme, mi hanno permesso di raccontare la loro storia attraverso la mia fotografia.

Oggigiorno, ormai, i social, i telefoni ad altissima risoluzione, i filtri di Instagram permettono a tutti – o quasi – di creare lo scatto perfetto (chi non riuscirebbe a fare una bella foto davanti ad una location mozzafiato e a una coppia ben vestita e truccata ad hoc per l’occasione?) ed è proprio qui che, credo, il fotografo professionista deve mostrare la sua professionalità: ho imparato ad amare le storie, ho fatto pace con i programmi di post produzione, ho imparato ad amare i preset di Lightroom ed ho imparato che, anche voi, vi ritrovate di più in una storia piuttosto che in una singola foto, perché in quella storia vi ci rivedete, o ancora meglio, sognate di ritrovarvici in quella storia…

Come sempre devo ringraziare voi – in questo caso Alberto e Sabrina in particolar modo – perché credete in me, vi affidate a me – letteralmente ad occhi chiusi – e la sera quando mi ritrovo immerso nei miei pensieri nel buio della notte magari a leggere – o rileggere – i commenti sotto i post di Facebook (non parliamo del numero di commenti sotto il post della storia di Gabriele ed Elisa, prima di tutto amici, che sono in attesa di ben due gemelli) sorrido, perché, sì, la strada è ancora lunga, ma, giorno dopo giorno, mi aiutate a capire che la direzione che ho preso è quella giusta – e mi fate diventare anche sognatore, che non lo sono mai stato!

Per informazioni sul servizio fotografico del tuo matrimonio, scrivimi!